Il sindaco di Quinzano: “Le chiaviche non si toccano, se necessario mi incateno”

0

Per impedire l’installazione di una turbina idroelettrica al Chiavicone, il sindaco di Quinzano d’Oglio, Andrea Soregaroli, è pronto anche ad “incatenarsi”. Il luogo tanto caro ai quinzanesi, e non solo per la storia che porta con sé, per il primo cittadino non deve essere modificato causa compromissione dell’assetto idrogeologico del territorio e rischio di inondazioni durante le piene.

Il sindaco sa che l’ultima parola spetta alla Provincia di Brescia, ciò che si augura però è che il 16 settembre, data di convocazione delle conferenza dei servizi, tenga conto dei rischi. In caso contrario “mi incateno alle chiaviche”, ha tuonato al Giornale di Brescia.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome