Processo Green Hill, Legambiente non ammessa come parte civile

0

Non potranno costituirsi parte civile Legambiente nazionale, Legambiente Lombardia, l’Oipa e l’associazione Vita da cani: il giudice della seconda sezione penale del Tribunale di Brescia, Roberto Gurini, al termine della prima udienza del processo, le ha escluse dal processo iniziato oggi contro i responsabili di Green Hill, l’allevamento di cani beagle, a Montichiari, chiuso su ordine della Procura di Brescia nel luglio 2012. Ammesse, invece, la Lav, la Leal, la Lega nazionale difesa del cane e l’Enpa. Come ricorda il giornale di Brescia, sul banco degli imputati ci sono B. G. e G. R., co-gestori di Green Hill 2001, della Marshall Bioresources e della Marshall Farms Group, oltre a R. B.e R. G., rispettivamente direttore e veterinario dell’allevamento. La prossima udienza si terrà il 12 novembre, durante la quale verranno sentiti i 20 testimoni citati dal titolare dell’inchiesta, il pm Ambrogio Cassiani.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome