L’assessore Mantovani: difendiamo l’eccellenza della sanità lombarda

0

“La sanità deve mantenere una centralità regionale, diversamente una riforma del titolo V della Costituzione porterebbe la Lombardia alla perdita di una sua eccellenza, costruita negli anni”. A dirlo è stato ieri sera – agli Artigianelli – l’assessore regionale alla Salute Mario Mantovani, ospite a Brescia di Forza Italia per discutere del futuro del sistema sanitario regionale. Stimolato dalle domande di Giuseppe Spatola di Bresciaoggi, Mantovani ha sottolineato che l’ di Brescia è destinata a sparire insieme alle altre 14 Asl lombarde, che saranno rimpiazzate da un’unica Agenzia per la Tutela della Salute (Ats) col compito di programmazione, acquisto e controllo (anche se rimarranno direzioni territoriali in ogni provincia lombarda). Nel Bresciano ci saranno due Ais (i due ospedali capofila), mentre il Civile – centro di alta specialità e sede di un polo universitario – sarà uno dei 10 “hub”, ovvero poli superspecialistici, che nasceranno in Regione. Da sottolineare, durante il convegno, l’appello dell’ex ministro Mariastella Gelmini “a non essere sempre Milanocentrici, ma a tener conto di alcune esigenze bresciane a partire da quelle del Civile, un’eccellenza che va salvaguardata e valorizzata”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome