Caffaro, il Tribunale di Milano dice sì alla fusione Sorin-Cybernomics

3

La fusione Sorin e Cybernomics si farà, il Tribunale di Milano rigetta l’opposizione del Ministero dell’Ambiente che aveva tentato di frenarla ritenendo che l’operazione permetta alla Sorin di non prendersi le sue responsabilità rispetto alle controversie ambientali. Sono 3,4 miliardi di euro i danni ambientali che lo Stato chiede all’azienda e in particolare i siti inquinati di Caffaro Brescia, Torviscosa (Udine) e Colleferro (Roma).

Come scrive il Corsera, dieci anni fa la Caffaro si è scissa nella biomedicale Sorin e nella Caffaro. La seconda, decotta, non può risarcire i danni ambientali. Ora il Ministero procederà all’appello: i danni imputati non riguardano solo l’ambiente, ma anche i costi dei privati. Il solo caso Caffaro, tra danno ambientale stimato dall’Ispra e avvelenamento di 7 chilometri quadrati di città, è di 1 miliardo e 533 milioni. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

3 Commenti

  1. Quelli che sono andati ad urlare in strada contro gli assassini di DUE persone, come mai non sono mai andati, né vanno, né andranno in piazza a protestare contro chi avvelenando tutto ammazza molta più gente? Perché quelli che vogliono la pena di morte per chi ha sparato ammazzando DUE persone non fa lo stesso contro chi ne ha ammazzate chissà quante? Il movente è lo stesso: IL GUADAGNO!

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome