Bonometti (Aib): Camozzi era un amico e un grande imprenditore

0

Con una nota il presidente di Aib Marco Bonometti traccia il suo ricordo di Attilio Camozzi, scomparso ieri.

ECCO IL TESTO INTEGRALE

"Con Attilio Camozzi Brescia perde un imprenditore di valore, un capitano d’industria che, partendo dal nulla, ha saputo portare il nome della sua impresa in tutto il mondo facendo quindi seguire al marchio ed ai prodotti un processo di internazionalizzazione importante oltre che un modello di business che è poi stato ripreso anche da altre aziende del territorio.

Attilio era un uomo di prodotto, di fabbrica, era uno dei tanti figli di Lumezzane terra di cui è stato straordinario interprete arrivando a risultati d’eccellenza che la nomina a cavaliere del lavoro ha poi meritatamente suggellato.

Più di recente, oltre all’ azienda ed alla famiglia che erano i suoi valori principali insieme con l’amicizia ed il lavoro, aveva scelto di porre attenzione alla nostra per favorirne lo sviluppo (e guardo non solo al museo 1000 Miglia), trasferendo alla comunità quella stessa attenzione e quella stessa capacità che aveva saputo porre nel suo lavoro e che i risultati hanno premiato. Lo ricorderò con ammirazione, con stima ed con affetto senza dimenticare che è stato soprattutto un grande amico". 

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome