L’avvocato della famiglia Bozzoli: ora le indagini tornino ai forni

0

Ora che il corpo senza vita di , l’operaio della fonderia Bozzoli scomparso mercoledì dopo essere uscito per andare a caccia, è stato trovato in Valcamonica, il legale della moglie dell’imprenditore scomparso, , chiede che “le tornino a quel forno”, ha dichiarato al Giornale di Brescia Patrizia Scalvi.

Per l’avvocato infatti “Chi era in fabbrica quell’8 ottobre ora deve raccontare agli investigatori qualsiasi dettaglio possa aver colto, anche sguardi o frasi banali che possa aver sentito”. Quella sera Bozzoli ha chiamato la moglie per dirle che di lì a poco sarebbe partito dall’azienda per raggiungerla nella loro casa al lago.

Ora l’avvocato Scalvi tornerà in Procura per chiedere che fatto ogni sforzo per ricostruire con puntualità quanto accaduto nell’azienda siderurgica, compreso capire se l’impianto può o meno essere utilizzato per l’occultamento di un cadavere.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome