Giro di vite nel quartiere della Stazione: prostituzione, spaccio e stranieri irregolari

0

La Locale di Brescia, nel pomeriggio di martedì 20 ottobre, ha portato a termine una significativa operazione di controllo nell’area della Stazione.

Sono state identificate 12 , due persone sono state denunciate, un uomo è stato arrestato per spaccio, sono state identificate 42 persone, 5 clandestini sono stati trattenuti al comando, sono state controllate 5 attività commerciali, tre delle quali sono state sanzionate, sono state multate 32 persone per infrazioni al codice della strada e 6 per violazioni del regolamento di Polizia Urbana.

All’intervento, iniziato alle 13.30 e terminato verso le 19.30, hanno preso parte 20 agenti, tra i quali anche gli uomini della polizia giudiziaria e del nucleo commerciale, mentre il presidio della zona è proseguito fino alle 24.

Sono state identificate 42 persone, 8 delle quali sono state accompagnate al Comando per accertamenti. Cinque uomini, originari del Senegal, del Gambia, del Sudan e della Tunisia, sono stati  trattenuti di via Donegani perché non erano in possesso di regolari documenti di soggiorno.

Una persona è stata denunciata a piede libero per appropriazione indebita e un tunisino senza fissa dimora di 27 anni, scoperto dagli agenti in borghese a vendere droga nei pressi di via Folonari, è stato arrestato in flagranza di reato e portato al Comando. L’uomo è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sono stati controllati cinque appartamenti dove si prostituivano dodici ragazze. Le giovani donne, di nazionalità rumena, brasiliana e cinese, sono state identificate.

Tre tossicodipendenti sono stati segnalati alla Prefettura, mentre è stato contattato il responsabile della fondazione Folonari per la chiusura degli accessi all’area verde adiacente a via Togni, utilizzata spesso come nascondiglio da spacciatori e drogati.

Gli agenti del reparto di polizia stradale hanno fermato 97 veicoli, hanno multato 32 persone per infrazioni al codice della strada e hanno denunciato un automobilista per guida senza patente mentre ammontano a 6 le violazioni al Regolamento di Polizia Urbana.

Infine, il nucleo di polizia commerciale ha ispezionato 5 esercizi pubblici, tre dei quali sono stati sanzionati.

“È un lavoro costante quello che la Polizia Locale e l’amministrazione comunale stanno portando avanti in questa zona”, ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza Valter Muchetti. “Un impegno importante per rendere l’area sempre più sicura, a tutela dei residenti e di chi utilizza la nostra stazione ferroviaria”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. in che senso scusa? io credo che se continueranno così tra qualche anno la zona sarà ripulita. è la condizione per arrivare al risultato

  2. Certo lasciano sempre stare facciamo finta che non ci siano i problemi così si risolveranno da soli… Per una volta che si inizia a far qls….ecco qln che ha da ridire ma non propone nulla

  3. Ma quand’è che arriva una legge che punisce pesantemente i clienti delle prostitute? Come in Svezia, dove la prostituzione é praticamente comparsa.

  4. e adesso che li hanno identificati come clandestini sul suolo italiano , che succede ? rimpatrio ? espulsione UN K…..ZO DI NIENTE , FOGLIO DI VIA CON IL QUALE SI NETTANO IL SE—ERE E VIA IN ALTRA CITTA’ A DELINQUERE COSì NEI SECOLI DEI SECOLI !

  5. La stazione di solito è il biglietto da visita della città. Ora ditemi con questo pattume umano come può essere considerata Brescia.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome