Arte contemporanea: a Sarezzo inaugura la Ri-Luce di Veronica e Davide

0

Si inaugura sabato 9 gennaio alle 18 presso il museo I Magli di Sarezzo la mostra di Veronica Ghidini e Davide Pintossi “RI-Luce: installazioni luminose”, a cura dell’associazione culturale La Fucina Animata, patrocinata dal Sistema dei Beni Culturali e Ambientali di Valle Trompia e dal Comune di Sarezzo.

Per l’occasione i due artisti – Veronica, lumezzanese nata nel 1983, laureata presso l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di e Davide, saretino nato nel 1984, creativo autodidatta – propongono l’esposizione di opere – realizzate insieme negli ultimi mesi – caratterizzate dalla lavorazione di oggetti recuperati da alcuni contesti lavorativi del territorio.

Gli oggetti, dopo un intervento di rielaborazione attraverso l’intaglio, il colore e l’inserimento di fonti luminose, subiscono una trasformazione e acquisiscono una nuova valenza spirituale, diventando delle vere e proprie installazioni luminose. L’associazione La fucina Animata che si occupa di promuovere e organizzare attività ludico-creative, iniziative e manifestazioni per la valorizzazione del museo I Magli di Sarezzo e del territorio, ha scelto di proporre questa mostra per promuovere il museo anche come luogo d’incontro artistico e culturale.

La fucina Sanzogni, un tempo luogo attivo e significativo del lavoro e della forgiatura della “pesante materia prima” di questi luoghi, diventa, attraverso una delicata operazione artistica, non solo museo archeologico di conservazione dei propri beni, ma anche luogo dove è possibile ospitare opere d’ contemporanea. L’intervento del colore e della luce si pone in contrasto con le immagini di questo luogo, riportandoci ad un nuovo equilibrio in cui arte e lavoro si fondono.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome