Timbrava cartellino, ma poi se ne andava nel suo studio: licenziato ginecologo dal Civile

8

Al Civile avrebbe timbrato solo il cartellino, mentre ogni singola visita la faceva nei suoi studi privati. Questa la ricostruzione che hanno fatto gli inquirenti e che ha coinvolto un ginecologo, da oltre vent’anni dipendete del Civile e con studi in città e Franciacorta. L’azienda ospedaliera una volta scoperto il fatto, grazie alle del nucleo anti sofisticazione, ha licenziato in tronco il medico  a dicembre. Le indagini erano partite a settembre: come scrive il Corsera gli investigatori sono entrati nelle unità operative di Ostetricia e Ginecologia 1 e 2 del Civile raccogliendo documentazione relativa ad episodi di assenteismo verificatesi negli anni tra il 2000 e il 2014. Attualmente quello del ginecologo sarebbe l’unico caso accertato, anche se non sarebbe il solo. 

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

8 Commenti

  1. Fatemi capire: x vent'anni ha fatto così e se ne accorgono solo adesso??? Licenziare è sufficiente? E i soldi pubblici che ha percepito senza prestare il servizio x cui era stato assunto? Essere onesti non paga…in questo paese

  2. Sarebbe cosa buona e giusta rendere pubblico anche il nome e cognome perchè se fosse stato per un idraulico che non ha pagato una cartella viene “sparato” su tutti i tg !!!

  3. Questo è accaduto diversi mesi fa. Problema è che questo medico, pessima persona interessata più al gioco delle carte ed ai casinò, già lavora in un altro ospedale della città…molto vicino al Civile. Spero davvero che almeno debba rendere tutti i soldi più una bella sanzione amministrativa perché dubito gli accadrà altro…

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome