#Escile, la sfida sexy delle studentesse arriva all’Università di Brescia. Tarocchi permettendo

5

Una “moda” partita dagli Usa, passata per la cosmopolita Milano e ora approdata anche nella provinciale (in realtà l’unica fotografia bresciana sarebbe un palese photoshop). La moda di promuovere la propria università in maniera hot. E per hot si intende fotografare seni e sederi con la scritta (in pennarello) della propria università.

A lanciare la sexy sfida il Politecnico di Milano con #escile, al quale ha risposto per prima una studentessa dell’Università Statale di Milano con un corpo da trenta e lode a cui hanno fatto eco tante disinibite colleghe della Bocconi, Statale e Cattolica.

Le tante pubblicità osè all’ateneo (cosa che farebbe impennare le iscrizioni) sono state pubblicate su Spotted, la bacheca social degli universitari. Le studentesse bresciane, seppur leggermente in ritardo, hanno lanciato un appello sulla pagina: “Ragazzi è scandaloso nelle cose importanti restiamo sempre indietro rispetto ai nostri colleghi di Milano Sforziamoci di non essere sempre il fanalino di coda!”. Tempo qualche ora e il sedere di una studentessa di (lo specifica sulla natica sinistra) è comparso in bacheca e in pochi minuti ha guadagnato più di 130 like. “Peccato” che si tratti di un falso. Alcune colleghe commentano stizzite, altre si limitano ad invidiare il fondo schiena e tornano a studiare.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

5 Commenti

  1. Sexy sfida a cui partecipano anche le colleghe della cosiddetta un tempo “Università Cattolica del Sacro Cuore” ? Caspita, come passano gli anni e come cambiano i costumi.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome