Cluster e Pmi, un’alleanza possibile: se ne parla il 28 in Aib

0

“Cluster e Pmi, un’alleanza possibile”. E’ questo il titolo del convegno, promosso da Associazione Industriale Bresciana, in calendario giovedì 28 gennaio alle 9.30 in sala Beretta (via Cefalonia, 60 – Brescia), per aggiornare le piccole e medie imprese bresciane sugli sviluppi dell’attività e sulle concrete opportunità offerte dal “Cluster Lombardo della Mobilità” e dal “Cluster Afil – Fabbrica Intelligente”.

I due Cluster, a forte vocazione manifatturiera, raggruppano imprese, centri di ricerca, università, associazioni ed enti legati al loro specifico ambito tecnologico, con l’obiettivo di sostenere la crescita, aumentare la competitività e internazionalizzare i sistemi produttivi, creando migliori opportunità di business per le

“Mobilità” e “Fabbrica Intelligente” fanno parte dei nove Cluster regionali e sono gli interlocutori ufficiali di Regione Lombardia nel loro settore tecnologico.

“A un anno di distanza dalla presentazione ufficiale a Brescia dei Cluster Tecnologici Lombardi, vogliamo mostrare quanto fino a oggi è stato fatto, illustrando i diversi progetti realizzati e le opportunità di collaborazione all’interno di questo modello di innovazione. Ci sarà inoltre spazio per le testimonianze di imprenditori associati ai Cluster”, sottolinea , presidente del Comitato Piccola Industria , che aprirà i lavori del convegno.

A seguire, l’intervento di Paolo Lamperti di Finlombarda e la presentazione del  “Cluster Lombardo della Mobilità” e del “Cluster Afil – Fabbrica Intelligente” a cura di Francesco Beghetti e Alessandro Marini.

La mattinata si chiuderà con gli interventi in videoconferenza dei manager di due Cluster eccellenti europei. 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome