Detenuti mettono a ferro e fuoco la cella: panico a Canton Mombello

8

“Quattro detenuti, già responsabili nei giorni scorsi di episodi di disordine e di atti di autolesionismo, nella serata del 1 febbraio hanno creato il panico nel carcere di ”. A raccontarlo è la Cgil in una nota, dove spiega che nella serata di lunedì all’interno dell’istituto penitenziario si sono respirati “attimi di terrone quando un detenuto si è barricato appiccando il fuoco agli oggetti presenti in cella – proseguono – nel frattempo gli altri tre si sono “ armati “ di lamette tenute in mano e in bocca, oltre a brandire una bomboletta di gas con minaccia di farla esplodere”.

Trambusto, fuoco, fumo, grida di allarme tra tutti i detenuti che temevano che l’incendio si propagasse in tutto l’Istituto, “hanno quindi innescato una reazione a catena tra tutti i ristretti”. Paura generale con la sicurezza del carcere gravemente pregiudicata. “Solo il “ sangue freddo “ e la grande professionalità dei pochi poliziotti penitenziari presenti hanno riportato, e non con poca fatica, la calma – scrive la Cgil, che attacca – La questione della sicurezza e la gestione del carcere di Canton Mombello è da tempo sotto la lente d’ingrandimento della Fp CGIL in quanto, sovente, si verificano simili episodi di disordine che coinvolgono, loro malgrado, anche il personale di Penitenziaria che molto spesso è costretto a ricorrere anche alle cure degli ospedali. E’ una situazione ormai, ingestibile, sotto i profili della sicurezza, dell’ordine e della disciplina e non vengono intrapresi seri provvedimenti disciplinari nei confronti di quei detenuti “ facinorosi “ e responsabili dei disordini”.

Poi l’accusa nei confronti della Direzione che a detta del sindacato “non ha preso in considerazione le denunce della CGIL sia per le problematiche gestionali che afferenti alle gravi carenze strutturali che alla ormai cronica carenza di personale di , mettendo in serio rischio la tutela e l’incolumità dei lavoratori”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

8 Commenti

  1. E’ davvero assurdo che si permetta ai detenuti di dettare legge. se si tratta di detenuti vuol dire che qualcosa avranno pur fatto (o si sospetta che abbiano fatto se non sono ancora stati giudicati). Misure cautelare da prendere assolutamente.

  2. e questi soggetti voi li fareste uscire? magari con l’indulto??? forza sinistroidi siete sulla strada giusta per farci in…… davvero

  3. eccerto ades la colpa è del carcere perchè invece che un carcere dovrebbe essere secondo loro una casa di riposo a 4 stelle…e gli ” attimi di terrone ” si tramuteranno in momenti di gloria !
    la galera si chiama così perchè è una galera , se no andavano all’ hilton ! non c’era lo striscione dell anpi che rimembrava quei luoghi di fascista galera ? no ? …a bhe

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome