Pallanuoto, An Brescia batte Rari Nantes 9 a 3

0

Con qualche strascico della vittoriosa trasferta di coppa, a Sori, nel quindicesimo turno di campionato, l’ supera i padroni di casa della Rari Nantes per 9 a 3 (1-0, 2-0, 2-2, 4-1, i parziali). Dopo le fatiche che sono valse la conquista della quinta finale di Euro Cup, il sette biancazzurro piega le resistenze soresi senza esprimersi con la lucidità e l’efficacia viste mercoledì sera contro gli ungheresi dello Szeged. In una giornata di non particolare brillantezza, i ragazzi di Sandro Bovo hanno comunque concesso davvero poco a un avversario che, forse, aveva più voglia e stimoli, questo anche solo considerando che giocava davanti ai propri tifosi. Senza alcun atteggiamento di sufficienza, sempre solida in fase di copertura, l’An ha utilizzato il match di Sori come test di rilievo per continuare a preparare al meglio una stagione che, settimana dopo settimana, entra sempre più nel vivo: da qui in avanti, sono attese cinque giornate di campionato, poi l’importante appuntamento con la final four di , successivamente la pausa per il torneo di qualificazione alle Olimpiadi e, subito dopo, l’andata della sfida con il Sintez Kazan per conquistare l’Euro Cup.

«Un po’ di stanchezza – dichiara il centroboa biancazzurro, Christian Napolitano – l’abbiamo senz’altro accusata, ma, nel complesso, la nostra è stata una buona performance, soprattutto in difesa. L’impegno non è mancato, qualche disattenzione c’è stata ma nulla di particolarmente grave: all’inizio c’abbiamo messo un po’ a prendere il nostro ritmo, poi, alla distanza, siamo venuti fuori. È stata una buona prova per affinare lo stato di forma».

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome