Settimana corta a scuola: genitori raccolgono 4mila firme per dire no

0

Sono circa 4mila le firme raccolte dai genitori contro la settimana corta proposta dal Broletto. E le ragioni sono tutte contenute nella lettera che i rappresentanti dei genitori hanno consegnato direttamente al presidente della Provincia Pierluigi Mottinelli.

La Provincia vorrebbe introdurre, in fase sperimentale, la settimana corta, a partire da settembre con l’intento di risparmiare, tra trasporti e riscaldamento, un milione e mezzo di euro l’anno che poi verrebbero reinvestiti per sistemare le strutture scolastiche, spesso obsolete. I genitori però non sono d’accordo ai 50 minuti di ogni lezione e al sabato libero. Il presidente Mottinelli si è detto pronto a dialogare e a trovare una soluzione.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome