Giovedì prende il via EticaFestival, con un appuntamento dedicato a Guareschi

0

Da giovedì 29 settembre prende il via la prima edizione di EticaFestival, “Testimoni, memorie, idee per il bene comune” organizzato da Fondazione di Brescia Eventi: un festival che animerà fino al 2 dicembre la attraverso incontri, spettacoli teatrali, dialoghi e convegni che indagheranno il tema dell’etica in modo trasversale e multidisciplinare, con una particolare attenzione all’aspetto della responsabilità personale, della costruzione del bene comune e della gestione della libertà nel rispetto degli altri.

Un cartellone ricco, stimolante, aperto all’approfondimento e al confronto, che si articola in 19 tappe che andranno a toccare altrettanti punti della provincia di Brescia, dalla Valle Camonica alla Valtenesi, dalla Bassa alla Valle Sabbia: a questo progetto hanno infatti aderito 10 comuni (Calcinato, Concesio, Cedegolo, Marcheno, Odolo, Palazzolo sull’Oglio, Pisogne, Sabbio , Vestone e Villanuova sul Clisi), 2 fondazioni (Fondazione della Comunità Bresciana Onlus e ), Comunità Montana Valle Sabbia, Accademia di Belle Arti Santa Giulia e le Associazioni Libera, Castello di Padernello, Viva Valtenesi, oltre a partners pubblici e privati.

Tema del primo incontro, che si terrà al teatro Sancarlino giovedì 29 settembre alle ore 20,30, “Lo zen e l’etica del confronto politico nell’opera di Giovanni Guareschi”: tema attuale, in un momento in cui lo scambio di opinioni politiche si trasforma spesso in rissa senza regole.

L’ Abate di Fudenji, Fausto Taiten Guareschi, e l’attrice Lucilla Giagnoni ripartono dall’opera di Guareschi, dai primi testi popolari dello scrittore italiano più tradotto nel mondo, per confrontarsi su come si debba considerare un antagonista politico e come si possa, con la reciproca stima, dialogare con lui anche nei confronti più accesi per la ricerca del bene comune.

Fausto Taiten Guareschi è nato a Fidenza nel 1949, poco più che adolescente intraprende la pratica e lo studio delle arti marziali e in particolare del Jūdō, dove raccoglie soddisfacenti risultati, prima come agonista e poi come insegnante, fondando il Kyu Shin Dō Kai, Superiore di Arti Marziali a Fidenza (nel 1974). Nel 1984, fonda il Tempio e Monastero di Fudenji, centro di spiritualità e cultura, crocevia di dialogo e confronto con la cultura religiosa, filosofica e scientifica contemporanea, di cui è secondo Abate dalla fine del 2004. Pubblica diversi libri con Il Cerchio (Rimini) e con Casadeilibri (Padova): il più recente è Fatti di fuoco (2015).

Lucilla Giagnoni è nata a il 4 ottobre 1964 è un’attrice e autrice di teatro, cinema, televisione e radio italiana. Ha frequentato negli anni ottanta la Bottega di Vittorio Gassman a Firenze dove, oltre allo stesso Gassman, ha incontrato e lavorato con grandi personaggi come Paolo Giuranna e Jeanne Moreau. Dal 1985 al 2002 lavora e collabora all’attività del Teatro Settimo, compagnia teatrale torinese diretta da Gabriele Vacis, partecipando alla creazione di quasi tutti gli spettacoli prodotti dal teatro stesso. Dopo anni di teatro e importanti collaborazioni si dedica alla creazione e produzione dei propri spettacoli. Da più anni è impegnata in attività didattica e di formazione per ragazzi e adulti.

I tamburi del Tempio Fudenji. I tamburi della tradizione giapponese, chiamati Taiko, hanno un suono intenso e avvolgente, in grado di riportare immediatamente al palpitare del proprio cuore, ma ancor più intensamente al primo suono che ci accompagna nel venire al mondo: il pulsare del cuore della propria madre. Suonare e ascoltare il Taiko significa, quindi, entrare in armonia con se stessi e percepire la sensazione di far parte del Tutto. Il Fudentaiko è stato fondato nell’estate del 2012 da Fausto Taiten Guareschi, abate del monastero zen Soto Shobozan Fudenji, e Thomas Shuichi Kurai, abate del Monastero zen Soto Sozenji a Montebello, Los Angeles, fondatore del Taiko Center di Los Angeles.

Per info: www.fondazioneprovinciadibresciaeventi.it  

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome