Montichiari, immigrati alla Serini. Bordonali: fallimento del governo Renzi

0

"La vicenda della ex caserma Serini di Montichiari e’ il terminale sul territorio bresciano di un fallimento storico del Renzi. Al posto di mettere in pratica rimpatri, come chiesto ormai da tutta Europa, sceglie di continuare a promuovere gli sbarchi, con i ringraziamenti delle cooperative che lucrano su questo business". Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, commentando la notizia dell’inizio dei lavori di sistemazione della ex caserma Serini per l’accoglienza di richiedenti asilo.

NEL BRESCIANO 3 RICHIEDENTI SU 4 SONO CLANDESTINI – "Accogliere oltre 100 richiedenti asilo in un paese come Montichiari – ha aggiunto l’assessore – e’ folle. Tra l’altro alla Serini c’è spazio almeno per 500 persone come ho potuto personalmente constatare durante un sopralluogo. Problematiche simili si riscontrano su tutto il territorio italiano e sul territorio lombardo in particolare, dove il Governo sistema le caserme solo per piazzare aspiranti profughi, che a Brescia in 3 casi su 4 vengono riconosciuti come clandestini".

PRIORITA’ GOVERNO E’ DESTINARE RISORSE PER IMMIGRATI – "In questo caso il costo dei lavori e’ di tre milioni di euro. E’ giusto che i cittadini di Montichiari – ha concluso Bordonali – sappiano che la priorita’ del Governo e’ di destinare risorse per l’accoglienza degli immigrati".

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome