Garda, due annegati nel week end. Il Codacons: bagnini nei punti critici

Il Codacons chiede alle Autorità di Bacino Lacuale Bresciane la nomina di responsabili adibiti alla specifica sorveglianza dei punti pericolosi e l'aumento dei cartelli di segnale di pericolo

1

Nella giornata di sabato, due turisti sono deceduti nel Lago di Garda. Il primo, un inglese di 37 anni, è annegato mentre cercava di raggiungere a nuoto l’Isola dei Conigli dal porto di San Felice. Il secondo, un tedesco di 51 anni, ha accusato un malore poco dopo essersi tuffato in acqua ed aver iniziato a nuotare.

Il Codacons – con un nota –  per garantire la sicurezza nei mesi estivi, chiede alle Autorità di Bacino Lacuale Bresciane la nomina di responsabili adibiti alla specifica sorveglianza dei punti pericolosi e l’aumento dei cartelli di segnale di pericolo nei punti in cui si sono verificati sinistri: “Ogni bacino idrico può nascondere un pericolo se sottovalutato. La stagione estiva e la vacanza non sono una scusa per dimeticare le regole di sicurezza. E’ opportuno nominare un responsabile comunale addetto alla sorveglianza dei punti più pericolosi per i bagnanti e aumentare la cartellonistica richiamante i pericoli, soprattutto nelle zone in cui si sono verificati in precedenza sinistri”.

IL DECALOGO DELLA BALNEAZIONE SICURA

– valutare le capacità natatorie in relazione alle condizioni climatiche (onde, vento), alle correnti e alle altezze (in caso di tuffo;

– mai avventurarsi da soli lontano dalla riva;

– prestare attenzione all’escursione termica all’ingresso in acqua;

– non entrare in acqua se non in perfette condizioni di salute;

– attendere tre ore dai pasti;

– non forzare le proprie prestazioni fisiche;

– non tuffarsi da mezzi di navigazione sia fermi che in movimento;

– non avventurarsi in apnee e prestare attenzione all’iperventilazione;

– non arrampicarsi sulle scogliere;

– nuotare nelle apposite aree riservate ai bagnanti (se vi sono) e in ogni caso mantenersi a distanza di sicurezza dai natanti

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome