Regione, M5S: i partiti si moltiplicano per non raccogliere le firme

Sette gruppi politici in Consiglio regionale cambiano nome o si dividono per presentare liste per le elezioni regionali senza raccogliere sottoscrizioni

0
Sala Consiglio Regione Lombardia
Sala Consiglio Regione Lombardia

Sette gruppi politici in Consiglio regionale cambiano nome o si dividono per presentare liste per le elezioni regionali senza raccogliere le firme. A denunciarlo con una nota è , candidato presidente del M5S per la Lombardia. “E’ davvero disgustoso – attacca l’esponente dei cinquestelle – Stanno truffando i cittadini.  Si mimetizzano dietro nuove sigle ma non cambia la sostanza: fuori da questi gruppi non hanno nessuna rappresentanza. Alla faccia della chiarezza, della rappresentanza territoriale, del vincolo di mandato con gli elettori e della democrazia”.

Chi ha votato Ambrosoli, secondo la ricostruzione di Violi, è ora sostenitore-automatico di un gruppo per Gori. Il PD, che ha votato contro il nostro referendum sull’autonomia, finge di dividersi e fonda il gruppo Obiettivo per le Autonomie. “Siamo oltre le – incalza l’esponente grillino – questo è un fake e basta. Ncd, che ormai ha percentuali di voto sotto lo zero, si sta auto vivisezionando e ha pronti ben due nuovi partiti:  Noi con l’Italia e Civica popolare, forse anche per resuscitare il civismo defunto grazie ad Ambrosoli, che, appena ha potuto, ha fatto le valige da consigliere regionale ed è finito a fare il presidente di una banca”.

“Come fanno queste persone a fare gli interessi dei lombardi se non sanno nemmeno come si chiamano? – conclude il candidato del partito di Beppe Grillo – Noi siamo gli unici ad avere un simbolo, un programma, un nome, un’identità e non facciamo alleanze.  Per prevenire tutto questo avevamo presentato un ordine del giorno alla legge elettorale regionale per richiedere che tutti i gruppi fossero obbligati a raccogliere le firme. Ovviamente i partiti si sono barricati sulle poltrone bocciando la nostra proposta, e questo è il disgustoso risultato”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome