Volley: derby a Bergamo, ma Brescia festeggia la Pool promozione

Una brutta serata per Centrale del Latte McDonald’s Brescia, che paga i tanti errori in battuta del primo set (7 sui 13 totali) e cede ad un’ Olimpia impeccabile, che chiude il derby con un meritato 3-0. Salvezza e Pool promozione sono comunque da festeggiare in casa Atlantide

0
La Centrale del latte di pallavolo, Brescia
La Centrale del latte di pallavolo, Brescia

Una brutta serata per McDonald’s Brescia, che paga i tanti errori in battuta del primo set (7 sui 13 totali) e cede ad un’ Olimpia impeccabile, che chiude il derby con un meritato 3-0. Salvezza e Pool promozione sono comunque da festeggiare in casa Atlantide.

Graziosi schiera Jovanovic palleggiatore e Hoogendoorn opposto, Valsecchi al centro con Cargioli, Pierotti e Dolfo in posto 4, Innocenti e Franzoni ad alternarsi nel ruolo di libero. Zambonardi risponde con Tiberti e Bellei, Mazzon e Cisolla laterali, Codarin e Esposito al centro; Fusco è il libero.

Avvio in grande equilibrio con check (in/out) e contro check (tocco a muro) che assegna il 5-7 a Brescia su attacco di Bellei. Un triplo Hoogendoorn (due attacchi e un muro) e Olimpia sorpassa (12-10); Esposito con un block riporta la parità e una azione interminabile con due grandi recuperi di Tiberti suggella il 15-16 per i tucani. Un paio di indecisioni bianco blu ed è tutto da rifare: Bergamo va sul 20-17, ma non è finita..E’ ancora il capitano a risolvere una situazione scomoda e rilanciare i suoi (20-20). Cargioli in primo tempo e Pierotti con un ace, aiutati da un’invasione di Brescia, conquistano il set point (24-20). Chiude Dolfo 25-21. Partenza a razzo per i padroni di casa (5-1 e 9-3): i tucani non sono incisivi in battuta e faticano a contenere l’attacco orobico. Valsecchi mette due ace e si arriva 17-8; risponde Codarin, che si riattiva al servizio dopo un bel muro (17-10). Altra battuta sulla riga, stavolta per Pierotti (MVP del match); chiude il neo entrato Albergati da seconda linea (25-13). Bergamo allunga dopo il 5 pari e arriva la prima interruzione chiesta da Zambonardi: Hoogendoorn non perdona in prima linea, ma è tutta la squadra orobica a girare stasera agli ordini di Jovanovic. Cargioli mura Cisolla (20-13) ed è tutto in discesa. Finisce 25-16 e 3-0 per la Caloni Agnelli.

Con questa giornata si definisce anche la classifica iniziale della Pool A: Brescia parte con 7 punti che aumenterebbero di tre, nel caso in cui Gioia del Colle guadagnasse la Pool A al posto di Spoleto nell’ultima giornata. Coach Zambonardi: “Merito a Bergamo; noi abbiamo combattuto solo nel primo set e abbiamo fatto qualche errorino che con squadre così, paghi. Siamo rientrati in campo frastornati, ma non credo abbiamo fatto una brutta partita. Ci lecchiamo le ferite e ripartiamo subito: dopo aver centrato la salvezza, ora l’obiettivo è fare una buona Pool A, per entrare nei quarti dei play off con un buon piazzamento e sognare una semifinale che sarebbe un grandissimo traguardo”.

Prossimo appuntamento in casa contro Ortona per la conclusione della Regular Season: si gioca al San Filippo, sabato 20 gennaio alle 20.30.

Tabellino

CALONI AGNELLI BERGAMO – CENTRALE McDONALD’S BRESCIA 3 – 0 (25-21; 25-13; 25-16)

CENTRALE DEL LATTE McDONALD’S: Tiberti 1, Bellei 8 , Cisolla 7 , Esposito 11 , Codarin 3, Fusco (L), Mazzon 7. Ne: Margutti, Riccardi, Sommavilla, Tasholli, Statuto e Sorlini. All. Zambonardi e Rotari.

CALONI AGNELLI: Innocenti (L), Pierotti 10, Cargioli 10, Dolfo 10, Franzoni (L), Hoogendoorn 14, Albergati 1, Jovanovic 1, Valsecchi 7, Longo. Non entrati: Cioffi, Carminati All. Graziosi.

Note

Brescia:  Battute: 13 errori, 1 ace. Muri: 3. Punti: 37 Errori: 22.

Bergamo : Battute 6 errori, 5 ace. Muri: 9. Punti: 53. Errori: 13.

Durata set: 28’; 25’; 22 ’. Arbitri Piperata e Sessolo; addetto video check: Ferrari.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome