Coltelli, droga, alcol e patenti ritirate: la Bassa al setaccio

I controlli hanno riguardato in particolare il territorio di Ghedi e hanno visto impegnati 32 militari della compagnia dei Carabinieri di Verolanuova, un'unità cinofila e 7 vigili.

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

Maxioperazione per il controllo del territorio, durante il fine settimana, nella Bassa bresciana. I controlli hanno riguardato in particolare il territorio di Ghedi hanno visto impegnati 32 militari della compagnia dei Carabinieri di Verolanuova, un’unità cinofila e 7 vigili.

DROGA

Il bilancio sul fronte del contrasto agli stupefacenti è particolarmente significativo. Cinque persone sono state infatti denunciate dall’Arma per spaccio, mentre 14 sono state segnalate alla prefettura come consumatori di stupefacenti. I militari sono tornati in caserma con un “bottino” pesante: 120 pasticche di Speed (anfetamine), 20 grammi di marijuana, 27 grammi di 2 grammi di , 8 pasticche di Mdma, 1 flacone di popper e 750 euro considerati provento dell’attività di spaccio.

ARMI

Anche sul fronte delle armi il bilancio è stato significativo. Quattro persone, infatti, sono state denunciate per porto d’armi e oggetti atti ad offendere. Nelle loro disponibilità, infatti, sono stati trovati due bastoni e altrettanti coltelli detenuti illegalmente.

ALCOLICI

L’ordinanza del sindaco che vieta il consumo di alcolici in strada ha portato a 25 per un totale di 1.250 euro, con 60 bottiglie di superalcolici sequestrate. Ma, come al solito, non sono mancati gli ubriachi alla guida: ben cinque le patenti ritirate a giovani guidatori che avevano superato i limiti di legge relativi alla presenza di alcol nel sangue.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome