Scoppia la batteria della e-cig, ustioni di secondo e terzo grado

Si chiarisce e purtroppo si aggrava la dinamica dell'incidente che ieri a Brescia Due ha avuto come protagonista un uomo costretto a chiamare i vigili del fuoco per un forte odore di bruciato

0

Si chiarisce e purtroppo si aggrava la dinamica dell’incidente che ieri a Brescia Due ha avuto come protagonista un uomo costretto a chiamare i vigili del fuoco per un forte odore di bruciato.

Non si è infatti trattato solo di un sentore, nè tanto meno del timore di un incendio come invece si era pensato, sbagliando, in un primo momento.

Come spiega il Giornale di Brescia, l’odore di bruciato proveniva dalla batteria di scorta della sigaretta elettronica che l’uomo custodiva nella tasca della giacca. Dopo aver sentito il rumore dello scoppio, la vittima ha visto del fumo e chiamato immediatamente i vigili del fuoco.

Lo scoppio della batteria ha avuto come grave conseguenza l’ustione di secondo e terzo grado ad addome, braccio e gambe dell’uomo, che è ora ricoverato in ospedale.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome