Arrestato un 38enne: chiedeva alla vittima 300 euro di pizzo al mese

Ad avvisare i carabinieri è stata la vittima, un 60enne di Botticino, esasperato dalle continue estorsioni del conoscente. Così, giovedì, all'appuntamento per il ritiro si sono presentati anche i carabinieri

0
Carabinieri
Carabinieri

Un 38enne di origine catanese è stato arrestato con l’accusa di estorsione: ogni mese, infatti – secondo gli investigatori – chiedeva alla sua vittima un pizzo di 300 euro. L’episodio non è avvenuto in Sicilia, ma nella “progredita” provincia di Brescia, dove fenomeni di questo genere stanno diventando purtroppo sempre più frequenti.

Ad avvisare i carabinieri è stata la vittima, un 60enne di Botticino, esasperato dalle continue estorsioni del conoscente. Così, giovedì, all’appuntamento per il ritiro si sono presentati anche i carabinieri, che – su mandato della procura – hanno teso una trappola al presunto estorsore. Alla consegna dei 300 euro, quindi, per il 38enne sono scattate le manette: l’uomo è stato arrestato e portato a Canton Mombello (oggi Nerio Fischione). Dopo l’interrogatorio di garanzia l’arresto è stato convalidato.

Ora spetterà agli investigatori chiarire meglio il contesto in cui sono maturati gli episodi criminali e approfondire gli eventuali legami tra il 38enne con persone dedite alla criminalità.

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome