Esplode la stufa: è grave l’ex vice comandante dei vigili di Chiari

Le sue condizioni sono apparse da subito gravi: l'uomo è stato trasferito d'urgenza all'ospedale cittadino e poi trasferito al Civile di Brescia

1

Tragico incidente, nella mattinata di ieri, a Chiari. L’ex vicecomandante della Polizia locale del Comune dell’Ovest bresciano (oggi in servizio nella Bergamasca), M.P., è stato infatti  vittima dell’esplosione di una stufa. Il 44enne, secondo la prima ricostruzione, stava armeggiando con l’apparecchio nel cascinale che aveva acquistato nelle campagne clarensi, in via San Giovanni.

Improvvisamente – per cause ancora da chiarire – è arrivato lo scoppio, che lo ha investito con una potente fiammata. Le sue condizioni sono apparse da subito gravi: l’uomo è stato trasferito d’urgenza all’ospedale cittadino e poi trasferito al Civile di Brescia, dove si trova ricoverato in attesa di un possibile – ulteriore – trasferimento in una struttura per la cura delle ustioni gravi.

I medici, al momento, si sono riservati la prognosi. Le sue condizioni, infatti, sono giudicate molto gravi. Tutta Chiari fa il tifo per lui.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome