Attacco hacker ai siti dei Comuni bresciani: in 13 fuori uso per ore

er la precisione sono stati hackerati i siti dei municipi di Rezzato, Paitone, Pertica Bassa, Vobarno, Gavardo, Capovalle, Serle, Muscoline, Lavenone, Roè Volciano, Sabbio Chiese, Calvagese della Riviera e Idro: in tutti è stata sostituita la home page

1

Un attacco hacker su scala mondiale, nei giorni scorsi, ha avuto la sua appendice anche in terra bresicana, tra la città e la Vallesabbia. Per qualche ora, infatti – tra martedì e mercoledì – i pirati informatici hanno preso di mira alcuni siti di amministrazioni comunali.

Per la precisione sono stati hackerati i siti dei municipi di Rezzato, Paitone, Pertica Bassa,
Vobarno, Gavardo, Capovalle, Serle, Muscoline, Lavenone, Roè Volciano, Sabbio Chiese,
Calvagese della Riviera e Idro: in tutti è stata sostituita la home page.

L’attacco è stato registrato una prima volta alle 23 di martedì 24 aprile: lavorando anche
la notte, i tecnici della Secoval hanno dapprima isolato le connessioni invasive, lasciando in
whitelist soltanto quelle italiane, poi riabilitando le connessioni da tutto il mondo. Alle 18
del giorno successivo, quindi, è arrivato un nuovo attacco mass-defaced, ma l’aggiornata linea di fensiva che lasocietà ha messo in campo ha permesso di ripristinare, entro la mattinata seguente, tutti i siti.

A colpire il gruppo Anonplus Italia, che ha sottolineato – come si legge nell’immagine qui sotto – di non aver arrecato danni ai siti e di essersi limitato a sostituire le home page per divulgare il proprio messaggio.

Le pagine hackerate con il messaggio di Anonplus Italia
Le pagine hackerate con il messaggio di Anonplus Italia
close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome