Tre Nobel arrivano sul Sebino per la 15esima Iseo Summer School

A quindici anni dalla sua prima edizione, la I.S.E.O Summer School continua ad essere una piccola eccellenza italiana

0
Il Nobel Robert Engle a Iseo
Il Nobel Robert Engle a Iseo

A quindici anni dalla sua prima edizione, la I.S.E.O Summer School continua ad essere una piccola eccellenza italiana.

Lo dicono i numeri, lo dice il bilancio di un’attività nata per caso e divenuta uno dei estivi di economia più prestigiosi del mondo. Dal 2004, 17 Nobel, 48 economisti di chiara fama  e, soprattutto, quasi 1000 partecipanti provenienti da ogni angolo (e ateneo) del pianeta: risultati straordinari per l’istituto I.S.E.O, l’ente culturale non profit fondato nel 1998 da Franco Modigliani e attualmente presieduto da Robert Solow.

“L’edizione 2018 della nostra scuola estiva è un’edizione speciale – dice Riccardo Venchiarutti, vicepresidente Istituto I.S.E.O. -. Con un programma più lungo (dieci giorni anzichè una settimana) e un panel ancora più nutrito di relatori, vogliamo celebrare non solo il 15simo compleanno dell’iniziativa ma anche il 100simo anniversario della nascita del nostro fondatore Franco Modigliani, unico italiano a conquistare il Nobel per l’Economia nel 1985”.

I dettagli: la prossima edizione della I.S.E.O Summer School si svolgerà dal 21 al 30 giugno 2018, a Iseo. Fra i relatori tre premi Nobel per l’Economia – Michael Spence (2001), Robert Engle (2003) e Robert Merton (1997) – oltre a professori delle più prestigiose università del mondo. In primis Carlo Cottarelli, già membro del FMI, professore all’università Bocconi di Milano e direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani. Insieme a lui Haihong Gao (direttrice della Chinese Academy of Social Sciences), Kamiar Mohaddes (professore università di Cambridge), Andrès Rodrìguez Pose (professore London School of Economics), Christian Dustmann (professore University College London), Gael Giraud (professore università Sorbona) e, infine, Emanuele Ferragina (docente Sciences Po).

Il corso – intitolato “Challenges and Opportunities in a Shifting Global Economy” – chiamerà a raccolta 65 fra i più talentuosi giovani economisti (phd e master students) provenienti da 49 facoltà di Economia di tutto il mondo. I partecipanti arriveranno in Italia da ben 25 Paesi: dal Qatar alla Colombia, all’Azerbaijan al Canada, dalla Russia alla Cina, passando per Perù, Sud Africa, Pakistan, Bahrein e da parecchi stati europei.

Il programma della settimana sarà dedicato alla più stretta attualità economica: gli interventi dei relatori toccheranno temi fra cui l’innovazione fiscale, la crescita del debito pubblico, le diseguaglianze emergenti, l’impatto del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici sulla crescita ma anche gli effetti dell’immigrazione globale sull’economia. Oltre alle lezioni, ci sarà spazio anche per visite ed escursioni: fra le altre, un giro del lago a bordo dei kayak, un tour a grazie alla collaborazione con Brescia Tourism e la consueta visita guidata seguita da cena di gala alle cantine Berlucchi il 28 giugno.

Sabato 23 giugno alle 9, inoltre, l’Istituto I.S.E.O e l’università di Brescia organizzeranno il convegno dal titolo “L’eredità di Franco Modigliani nell’economia globale” in memoria del fondatore dell’istituto I.S.E.O. Il convegno avrà luogo all’università di Brescia con ingresso libero e prenotazione obbligatoria su www.istiseo.org.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome