Operaio modello denunciato: rubava rame nella sua azienda

Il furto era mediamente di 10-20 chili di metallo (che sul mercato vale attualmente 3 euro al chilo) e dunque, a fine mese, poteva quasi valere un secondo stipendio

1
Carabinieri
Carabinieri

Un 47enne è stato denunciato dai con l’accusa di furto. L’uomo, secondo quanto accertato dai militari, era in apparenza un lavoratore esemplare. Lavorava in un’azienda della Bassa che produce apparecchiature industriali e si fermava spesso sul lavoro a fare gli straordinari.

In realtà, pare, l’opèeraio approfittava del fatto che l’azienda fosse vuota per rubare piccoli quantitativi di rame, che infilava nel suo zainetto. Il furto era mediamente di 10-20 chili di metallo (che sul mercato vale attualmente 3 euro al chilo) e dunque, a fine mese, poteva quasi valere un secondo stipendio.

Ma il 20 giugno l’uomo – all’uscita dalla ditta – ha trovato i carabinieri. Nello zaino aveva 10 chili di rame, mentre un quintale è stato trovatop nella sua abitazione. Il 47enne è stato denunciato.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome