Desenzano, fuga dei cardiologi dall’ospedale: esodo verso cliniche private

Continua la fuga degli specialisti del reparto di cardiologia dell'ospedale di Desenzano che perde un altro medico cardiologo

0
L'ospedale di Desenzano del Garda
L'ospedale di Desenzano del Garda

In meno di otto mesi sono due i medici cardiologi che lasciano l’ospedale di Desenzano. Due anni fa, però, c’era già stato un primo addio.

All’inizio del 2018 ad andarsene è stato il dottor Andrea Ferrazza, cardiologo e internista e per tanto tempo dirigente dell’ospedale di Desenzano dell’Asst del Garda. Lo specialista è stato assunto ad aprile nella Fondazione Madonna del Corlo di Lonato, dove oggi è responsabile della Rsa e incaricato referente della riabilitazione cardiorespiratoria.

Ora a “scappare” dall’ospedale è la dottoressa Mariateresa Comini, in servizio a Desenzano dal 1995. Comini entrerà a far parte dell’organico di Villa Gemma a Salò.

A spingere i medici verso le strutture private sono soprattutto le condizioni di lavoro, con un numero esorbitante di ore di servizio, straordinari non pagati e stipendi fermi da anni.

L’ospedale di Desenzano perde così altre due medici e non solo, perchè la dottoressa Comini ha frequentato a Bologna un Master di cardiologia pediatrica, una specializzazione che sarebbe potuta essere d’aiuto per la riapertura del reparto di neonatologia pediatrica.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome