Ubriaco, travolse e uccise due persone in moto: concessi i domiciliari

La vicenda aveva suscitato molto scalpore in rete anche a causa del video girato da un passante, che aveva filmato i corpi delle due vittime

1

Il tribunale del Riesame di Brescia ha concesso gli arresti domiciliari al motociclista 47enne che – lo scorso Ferragosto – aveva investito una coppia di anziani in via Lamarmora, sulle strisce pedonali, provocandone la morte.

IL VIDEO CHOC E L’ALCOL NEL SANGUE

La vicenda aveva suscitato molto scalpore in rete anche a causa del video girato da un passante, che aveva filmato i corpi delle due vittime (una 93enne e il figlio 65enne) straziati dalla motocicletta sull’asfalto. Un filmato che è circolato molto in rete e su cui si sarebbero attivate anche le forze dell’ordine.

Ma anche la tragedia aveva fatto molto discutere. Secondo gli accertamenti medici, infatti, il motociclista – dipendente di Palazzo Broletto – al momento dell’incidente aveva un tasso alcolico nel sangue ben quattro volte superiore ai limiti di legge e sarebbe risultato positivo anche ai test antidroga.

ANNULLATA LA RICHIESTA DI CARCERAZIONE

L’uomo, al momento, è ancora ricoverato in ospedale. Ma il pm aveva disposto per lui, una volta dimesso, la carcerazione. Il riesame ha però annullato la decisione (in particolare per l’assenza del rischio di reiterazione del reato), accogliendo la richiesta dell’avvocato difensore dei domiciliari in attesa del processo. Il 47enne è accusato di duplice omicidio stradale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome