Cucina e territorio, Cibo di mezzo torna con nuovi eventi e nuovi ristoranti

Torna con nuovi appuntamenti e nuove adesioni Cibo di mezzo, il progetto culinario le cui attività sono coordinate dall'imprenditore Paolo Maioli e dal giornalista enogastronomico del Corriere della Sera Carlos Mac Adden

0
Cibo di Mezzo, il menù di ottobre: cubetti di trota del garda marinata, yogurt, gel di cipolla rossa, tzaziki-aceto di miele. Paolo Favalli
Cibo di Mezzo, il menù di ottobre: cubetti di trota del garda marinata, yogurt, gel di cipolla rossa, tzaziki-aceto di miele. Paolo Favalli

Torna con nuovi appuntamenti e nuove adesioni Cibo di mezzo, il progetto culinario le cui attività sono coordinate dall’imprenditore Paolo Maioli e dal giornalista enogastronomico del Corriere della Sera Carlos Mac Adden.

Cibo di mezzo nasce con l’obiettivo di promuovere i prodotti della terra bresciana e in particolare di convincere i ristoratori – per due brevi periodi dell’anno – a proporre menù a prezzo fisso (i dettagli al sito www.cibodimezzo.it) che utilizzino, senza integralismi di sorta, prodotti provenienti principalmente dalle terre tra il lago D’Iseo e il Lago di Garda: aterie prime talvolta sconosciute o poco utilizzate che fanno della nostra provincia una delle più ricche a livello nazionale.

Per quanto riguarda i prossimi eventi è da segnalare che il 12 ottobre alla Dispensa pani e vini di Adro, in Franciacorta, ci sarà la 4 mani con gli chef Stefano Cerveni (ristorante Due colombe al borgo antico) e Marco Acquaroli (ristorante Dispensa pani e vini) , che aprirà il periodo di menù con un’anteprima dedicata alla stampa e ad addetti del settore.

Il menu autunnale vede l’ingresso di 2 nuovi ristoranti, e precisamente Dina, dello chef Alberto Gipponi, a Gussago e Dispensa pani e vini, chef Marco Acquaroli con il management di Daniele Merola, di Adro, che si uniscono al nucleo fondatore costituito dai ristoranti (in ordine alfabetico): Aquariva, a Padenghe del Garda; Casa Leali, a Puegnago del Garda; Castello Malvezzi, a Brescia; Due colombe al borgo antico, a Borgonato Franciacorta; Esplanade, a Desenzano; Gaudio, a Barabariga; La lepre, a Desenzano; La rucola 2.0, a Sirmione; La Speranzina, a Sirmione; L’Osteria h2o, a Moniga.V

CIBO DI MEZZO

Cibo di Mezzo nasce nel settembre 2017 dal desiderio di un gruppo di 10 ristoratori bresciani, appartenenti alla fascia alta del settore, di far conoscere, comunicare, quanto di valido e unico esista nella nostra provincia in campo enogastronomico ed agroalimentare. Il coordinamento progettuale è affidato a Paolo Maioli, ideatore e co-fondatore del progetto, con l’aiuto di Carlos Mac Adden, giornalista enogastronomico. Indispensabile in quest’impresa la presenza e la sinergia di una serie di produttori selezionati (qui l’elenco in continua espansione:www.cibodimezzo.it/produttori-cdm/), scelti in base a caratteristiche del loro operare come tipicità, unicità, sostenibilità e condivisione dei valori fondanti di Cibo di Mezzo: al centro del progetto si riporta il cibo perché mezzo tra i suoi significati ha anche quello di parte o punto centrale.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome