Gambero Rosso, le Tre forchette al Miramonti l’Altro e al Lido84

La guida curata da Laura Mantovano riconferma nell'Olimpo dei ristoranti con le "Tre forchette" il Miramonti l'Altro di Concesio, ma vi affianca anche il Lido84 di Gardone Riviera

3
Philippe Lèveillè del Miramonti l'Altro di Costorio di Concesio
Philippe Lèveillè del Miramonti l'Altro di Costorio di Concesio

I ristoranti bresciani tengono alta la guardia e anche quest’anno, nella 29esima edizione della guida del Gambero Rosso, non sono mancati i riconoscimenti per il lavoro svolto.

In attesa dell’ambita pioggia di stelle della guida «Michelin», sono stati dunque comunicati i premi delle “Tre forchette” e dei “Tre gamberi”.

La guida curata da Laura Mantovano riconferma nell’Olimpo dei ristoranti con le “Tre forchette” il Miramonti l’Altro di Concesio, ma vi affianca anche il Lido84 di Gardone Riviera, premiando la ricerca gastronomica che guarda al passato di Riccardo Camanini.

Nell’elenco dei ristoranti che ottengono il riconoscimento dei Tre gamberi compaiono invece La madia di Brione e l’Osteria della Villetta dal 1900 di Palazzolo sull’Oglio, mentre tra i bistrot premiato Lanzani Bottega & Bistrot.

Non mancano di raccogliere premi anche il Gambero di Calvisano, la Grande Limonaia del Lefay Resort di Gargnano, Casa Leali di Puegnago, il Carlo Magno di Collebeato e la Locanda del Benaco di Salò.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome