Si fingono addetti di un cantiere, ma sono truffatori

Un uomo di 84 anni e la moglie di 82 sono rimasti vittime martedì di due abili truffatori che si sono spacciati per addetti di un cantiere

0

L’avevano studiata bene, tanto che marito e moglie ci sono inizialmente cascati in pieno.

Un uomo di 84 anni e la moglie di 82 sono rimasti vittime martedì di due abili truffatori – gli ennesimi in circolazione – che si sono spacciati per addetti di un cantiere.

I due hanno bussato al campanello della coppia e hanno finto di essere addetti ai lavori in un cantiere aperto davanti alla casa dei due anziani, ai quali hanno detto che i lavori avrebbero provocato lo scoppio di una tubatura connessa all’abitazione.

Secondo la ricostruzione fatta dai , una volta entrato in casa uno dei due deve aver spruzzato in aria dell’ammoniaca e poi con il complice ha convinto la coppia a portare e gioielli in giardino.

A quel punto, però, la donna ha iniziato ad avere qualche sospetto e con una scusa si è recata dal fratello, vicino di casa. Intanto, purtroppo, il marito, spaventato anche da una fiammata che i due truffatori avrebbero messo in scena, aveva già tirato fuori alcune banconote.

I due malviventi, fuggiti con il denaro, sono ricercati dai carabinieri di Brescia e di Rezzato. Si tratta di uomini tra i 40 e i 50 anni, uno basso e moro, l’altro molto alto e stempiato.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome