Smog, da domani blocchi del traffico a Cremona e Mantova, ma non a Brescia

Condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti sono preeviste per la parte centro-occidentale del territorio lombardo, ma non nelle zone a Sud

0

Nuovi blocchi del traffico in Lombardia. Domani, infatti, saranno attivate le misure temporanee di primo livello nelle province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova. Ma non a Brescia.

La decisione presa alla luce del superamento dei valori di PM10 per 6 giorni consecutivi a Pavia, Lodi e Cremona e per 4 a Mantova, ma anche in relazione alle previsioni meteo di oggi e per i prossimi giorni. Condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti, infatti, sono preeviste per la parte centro-occidentale del territorio lombardo (Milano, Monza e Brianza), ma non nelle zone a Sud, comprese quelle al confine con la leonessa.

Le misure temporanee – lo ricordiamo – riguardano il settore traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il settore riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore alle 3 stelle, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni) e agricolo (divieto di spandimento liquami zootecnici, divieto assoluto di combustioni all’aperto). Come previsto dalla delibera regionale, comunque, i dati sulla qualità dell’aria a valle del blocco verranno esaminati ogni giorno, con comunicazione immediata circa la cessazione delle limitazioni.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome