Fondazione Cogeme e biblioteche insieme per l’Economia circolare

In occasione dell’ormai famosa iniziativa M’illumino di meno ideata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, il 1 marzo 2019 si inaugurano i “corner” dell’economia circolare realizzati nell’ambito del progetto “Verso una economia circolare” promosso da Fondazione Cogeme

0
I corner per l'economia circolare nelle biblioteche
I corner per l'economia circolare nelle biblioteche

Rovato-, 27 febbraio 2019- M’illumino di Meno è la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 da Caterpillar e  Radio2 e alla quale Fondazione Cogeme aderisce ogni anno con diverse iniziative. Per questa edizione, dedicata all’economia circolare, sono state utilizzate le stesse parole chiave che hanno caratterizzato (e caratterizzano) l’attività di Fondazione Cogeme anche grazie ad un lavoro diffuso sul territorio in collaborazione con diverse realtà.

La collaborazione con la di Brescia, ed in particolare la Rete Bibliotecaria bresciana, ha portato all’allestimento in alcune biblioteche di corner dedicati alla tematiche dell’economia circolare.

I corner per l'economia circolare nelle biblioteche
I corner per l’economia circolare nelle biblioteche

Dal primo marzo infatti, su espositori appositamente (ed ecologicamente) progettati e realizzati da Fondazione Cogeme saranno disponibili i libri più significativi sul tema e un audiovisivo /tutorial che traduce in termini giocosi gli obiettivi del progetto (qui il link). I Comuni e le biblioteche che ospitano i corner (che resteranno poi a disposizione delle biblioteche per la circuitazione su tutto il territorio provinciale)  in questa prima fase di lancio sono i Capofila dei rispettivi Sistemi bibliotecari ovvero Concesio, Chiari, Manerbio, Rezzato, Gavardo, Palazzolo sull’Oglio. Un’ importante opera di divulgazione attorno agli elementi quali l’ acqua, l’aria, il fuoco, la terra e di come essi siano parte fondante di questa circolarità di vita e di sapere, trasmessi anche grazie ad un’alternanza di materiali cartacei e digitali (questi disponibili già dal 2018 sull’Opac della Rete bibliotecaria).

“La Provincia di Brescia – comunica l’ing. Raffaele Gareri, Direttore del Settore dell’Innovazione, del Turismo e dei Servizi ai Comuni –  ha collaborato attivamente con gli altri partner del progetto Verso un’economia Circolare, attivando le proprie strutture perché il territorio bresciano sia un laboratorio modello di economia circolare. Come sempre, le biblioteche pubbliche sono luoghi privilegiati per la diffusione di buone pratiche presso la cittadinanza”.

E significativo è stato anche il coinvolgimento degli Enti Locali che hanno partecipato in diversi modi al progetto promuovendone in tal senso la bontà, e integrandolo con proprie iniziative. E’ il caso di Chiari oppure ancora di Rezzato che il 1 marzo ha programmato lo spegnimento dell’illuminazione pubblica di Piazza Rodolfo Vantini e una passeggiata per le vie cittadine con tappa proprio presso il corner dell’Economia Circolare della Biblioteca Comunale.

Segnali importanti che testimoniano, e in qualche modo ripagano dello sforzo compiuto dalla Fondazione in questi ultimi anni di attività così come sottolineato dallo stesso Presidente, Gabriele Archetti: “Fondazione Cogeme mantiene negli anni una predisposizione naturale alla diffusione delle tematiche legate all’ambiente, ma soprattutto alla cultura che soggiace a tali azioni di divulgazione. Avere coinvolto la Rete Bibliotecaria nel suo insieme, e quindi andando oltre il nostro territorio tradizionale di riferimento, ci permette da un lato di ampliare le nostre relazioni istituzionali e dall’altro di incidere più capillarmente nel tessuto culturale della provincia, consolidando sempre più il nostro ruolo sui temi dell’economia circolare”.

I corner per l'economia circolare nelle biblioteche
I corner per l’economia circolare nelle biblioteche
close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome