Elezioni provinciali, Tacconi (Lega) contro i franchi tiratori: una vigliaccata

La certezza che qualcuno abbia tradito, sottolinea il capogruppo c'è, perché al dunque è mancato un voto, finito probabilmente al sindaco di Bagnolo Cristina Almici

1
Massimo Tacconi
Foto da Massimo Tacconi

(a.t.) “Una vigliaccata”. Non usa mezzi termini il capogruppo leghista in Loggia Massimo Tacconi per definire il gesto di uno dei consiglieri del Carroccio in Loggia, che – alle elezioni provinciali di domenica – ha votato per un candidato diverso rispetto a quello indicato dal partito.

“Il nostro segretario provinciale ha fatto un ottimo lavoro”, spiega Tacconi, “la squadra ha vinto e abbiamo raggiunto l’obiettivo del ribaltone. Io poi”, continua, “ringrazio i rappresentanti dei Comuni della Provincia che mi hanno sostenuto, contribuendo alla mia elezione”. Ma in questo quadro rimane lo smacco del franco tiratore.

La certezza che qualcuno abbia tradito – sottolinea il capogruppo – c’è, perché al dunque è mancato un voto, finito probabilmente al sindaco di Bagnolo Cristina Almici (Fdi). Ma il nome del ribelle, trattandosi di voto segreto, non può essere indicato fuori di dubbi, anche se – precisa Tacconi – “ci possono essere presupposti che portano in una direzione”.

Quanto, invece, a possibili provvedimenti disciplinari Tacconi non si sbilancia: “Non spettano a me, saranno gli organismi competenti del partito a valutare la situazione”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

1 COMMENT

  1. Possibili provvedimenti disciplinari nei confronti di una persona che si è espressa (solo in teoria) con…voto segreto ? Siamo alla farsa nella farsa, a conferma di cosa sia l’elezione di un fatiscente Consiglio provinciale nominato dai nominati. Quale credibilità, soprattutto, può avere questa Istituzione per i cittadini ? Bella domanda.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome