Brescia, al Der Mast il 3 maggio arriva il jazz di Tommaso Gambini e Dayna Stephens

Gambini si è laureato al "Berklee College of Music” di Boston e si è esibito a fianco di grandi interpreti del jazz come Joe Lovano, Miguel Zenon e Antonio Sanchez

0
Dayna Stephens a Brescia, foto da ufficio stampa
Dayna Stephens a Brescia, foto da ufficio stampa

Tommaso Gambini, giovane chitarrista italiano, newyorkese di adozione, presenta il suo nuovo progetto “The Machine Stopsal Teatro “Der Mast” di Brescia (via Carducci 17/E)  il 3 Maggio alle 21. Gambini è accompagnato da un ensemble di musicisti con cui collabora stabilmente: Manuel Schmiedel al pianoforte, Ben Tiberio al contrabbasso e Adam Arruda alla batteria. Per questa esibizione si aggiungeranno anche Ben Van Gelder, eccellente sassofonista contralto, e Dayna Stephens, sassofonista tenore fra i più rinomati della scena americana, che Gambini ha conosciuto nella Grande Mela.

Gambini si è laureato al “Berklee College of Music” di Boston e si è esibito a fianco di grandi interpreti del jazz come Joe Lovano, Miguel Zenon e Antonio Sanchez.

“The Machine Stops” è ispirato ad un racconto di Edward Forster del 1909; lo scrittore immaginava un futuro in cui gli uomini si affidano ad una macchina universale per soddisfare le loro esigenze primarie e interagire tra di loro. Ispirandosi a questo racconto, Gambini riflette su come Internet e i Social Network stiano rivoluzionando la nostra società.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome