Il Consiglio di Stato sblocca la sede centrale del Musil di Brescia

La realizzazione della sede centrale del musil è assicurata dai contributi del Comune di Brescia (circa 12 milioni di oneri di urbanizzazione) e di altri enti

0
Le sedi del Musil nel Bresciano
Le sedi del Musil nel Bresciano

La sentenza del Consiglio di Stato pubblicata ieri ha respinto l’appello proposto contro la sentenza del tribunale amministrativo di Brescia che già aveva riconosciuto la legittimità della aggiudicazione dei lavori, da parte di Basileus Spa stazione appaltante, al primo classificato.

Rigettando l’appello, il Consiglio di Stato ha, quindi, riconosciuto legittimo l’operato della stazione appaltante e dei commissari di gara. Alla luce di tale sentenza, si potrà procedere con la contrattualizzazione delle opere con la ditta aggiudicataria e si potranno intraprendere i lavori del primo lotto del . In continuità sarà completato il progetto esecutivo del secondo lotto a cui farà seguito l’appalto delle opere.

L’allestimento del primo e del secondo lotto renderà pienamente funzionante la sede centrale del Museo dell’Industria e del di Brescia.

La realizzazione della sede centrale del musil è assicurata dai contributi del Comune di Brescia (circa 12 milioni di oneri di urbanizzazione), Provincia di Brescia, Università degli Studi di Brescia, A2A, nonché Regione Lombardia, come stabilito dall’accordo di programma dell’11 marzo 2005.

In tale contesto una nota fortemente dissonante è costituita dall’ipotesi di un taglio dell’ordine del 70% del contributo del MIUR al musil, a valere sulla legge 6/2000 per la diffusione della cultura scientifica e tecnica, Tabella triennale 2018/20, all’esame delle commissioni parlamentari.

In merito sono da registrare l’interesse e la disponibilità dimostrate dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, on. Vito Crimi, per un incontro chiarificatore con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sulla situazione che si potrebbe determinare per la gestione del Sistema musil già operante nelle sedi di Cedegolo, Rodengo Saiano e San Bartolomeo – Brescia.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome