🔴 Regione, il presidente Fontana indagato per abuso d’ufficio

L'episodio contestato è quello la nomina del suo ex socio di studio al Nucleo di valutazione degli investimenti della Regione

1
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana
Il presidente della Lombardia Attilio Fontana

Il presidente della , il leghista Attilio Fontana, è indagato per abuso d’ufficio per un incarico all’ex socio nell’ambito di una maxi-inchiesta della Dda milanese che ha portato a 28 , 15 misuro d’obbligo (firma o dimora) e 95 indagati.

L’episodio contestato – secondo quanto riportato da diverse fonti – è quello la nomina del suo ex socio di studio, l’avvocato Luca Marsico, al Nucleo di valutazione degli investimenti della Regione: un incarico da 11.500 euro all’anno e 185 euro a seduta.

Fontana avrebbe ricevuto pressioni da un importante politico di Varese (poi arrestato) per nominare una figura terza che avrebbe dovuto poi aiutare Marsico, che non era riuscito a entrare in consiglio e – a detta del collega – si trovava in presunte difficoltà economiche.  Il presidente rifiutò, pur senza denunciare, ma successivamente procedette autonomamente alla nomina di Marsico.

Secondo i pm Attilio Fontana, facendo nominare con una delibera il suo ex socio avrebbe però agito in conflitto di interessi e violato il principio di imparzialità perché quel posto non era di nomina fiduciaria: al bando avevano partecipato circa 60 persone.

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome