Sandro Tonali, Cellino alza il prezzo: ora 30 milioni non bastano più

Il presidente delle rondinelle avrebbe deciso di sfruttare la vetrina della serie A per far crescere il valore del nuovo Pirlo

1
Donnarumma e Tonali dopo uno dei quattro gol rifilati all'Hellas - foto da www.bresciacalcio.it
Donnarumma e Tonali dopo uno dei quattro gol rifilati all'Hellas - foto da www.bresciacalcio.it

Il giovane talento Sandro Tonali, ribattezzato dagli addetti ai lavori come “il nuovo Andrea Pirlo”, potrebbe giocare anche la prossima stagione con la maglia del Brescia Calcio. A meno che qualche big non sia disposta a sborsare almeno 35 milioni di euro.

Tonali, come noto, è corteggiato da tutte le big italiane (Milan, Juventus, Inter e Roma in testa), ma anche da diverse società estere. Il suo prezzo era stato inizialmente fissato dal presidente Massimo Cellino in 30 milioni di euro. Ma ora – secondo indiscrezioni – al numero uno delle rondinelle non bastano più.

Cellino, infatti, avrebbe deciso di sfruttare la vetrina della serie A per far crescere il suo valore. E difficilmente sarà possibile fargli cambiare idea, se non staccando un assegno che in pochi si possono permettere.

Dal canto suo, il giovane talento – intervistato dalla Gazzetta – ha voluto tenere lontano l’ingombrante paragone con Pirlo (“sono un mediano”) e tutte le indiscrezioni: “A me interessa solo giocare”, ha dichiarato, “Io mi diverto e sgobbo volentieri, ma so che non posso sbagliare. Non ho un piano B…”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome