Linea Gestioni: ad ogni dipendente una borraccia termica plastic free

L'iniziativa rientra nelle misure per tutelare la salute del personale aziendale ed è in linea con le attività aziendali di sensibilizzazione ambientale

0
La borraccia termica consegnata da Linea Gestioni ai dipendenti

Nell’ambito delle misure di prevenzione atte a tutelare la salute e la sicurezza del personale aziendale ed in linea con le attività aziendali di sensibilizzazione ambientale orientate alla riduzione della produzione dei rifiuti, in particolare della plastica, Linea Gestioni ha scelto di dotare ciascun lavoratore di una borraccia termica che permette di avere sempre a disposizione un adeguato quantitativo di acqua da bere durante lo svolgimento della propria attività lavorativa, da riempirsi a necessità presso i rubinetti aziendali o – per chi svolge il proprio servizio fuori ufficio – presso le fontanelle pubbliche o le case dell’acqua distribuite sui territori serviti, evitando così l’inutile utilizzo e spreco di bottiglie di plastica usa e getta.

L’iniziativa risponde inoltre concretamente alle indicazioni operative formulate dalla Regione Lombardia per la gestione delle emergenze in caso di elevate temperature ambientali (rivolte anche alle attività che si svolgono all’aperto).

Si tratta di una scelta che risponde all’esigenza concreta di ridurre la produzione dei rifiuti e più in particolare di disincentivare l’utilizzo delle bottiglie di plastica usa e getta – dichiara Primo Podestà, Direttore Generale di Linea Gestioni – È un’iniziativa di sensibilizzazione ambientale che tocca la quotidianità del lavoro dei nostri dipendenti e che auspichiamo possa concorrere non solo a migliorare lo svolgimento del loro servizio ma anche ad aumentare l’attenzione sui temi della riduzione dei rifiuti e della lotta agli sprechi, così come peraltro definito nella mission aziendale e previsto nelle attività di educazione ambientale attuate nei Comuni serviti e nelle scuole del territorio”.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome