Nuovo governo Conte, ecco chi entra e chi esce tra i bresciani

Nel nascente Conte-bis, Crimi resta in pole position per un incarico di peso, ovviamente sarà fuori il leghista Volpi: dentro un Pd bresciano?

0
Il presidente del consiglio incaricato Giuseppe Conte, foto da pagina Facebook ufficiale

Al di là del tifo politico di ciascuno, il rischio – secondo molti osservatori – c’è. Nel nuovo , se mai nascerà, la leonessa potrebbe vedere nuovamente ridotta la sua rappresentanza, che pure non è mai stata particolarmente nutrita nella storia repubblicana.

Il Conte-1 vedeva _ anche se nelle seconde file – diversi politici bresciani. Per il Movimento 5 Stelle c’erano (sottosegretario con deleghe alla presidenza del Consiglio e all’Editoria) e (sottosegretario al Lavoro, con vicecapo di gabinetto l’ex deputato ), mentre il Carroccio era rappresentato da (sottosegretario alla Difesa). Un conto a cui qualcuno aggiunge anche il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli (è cremonese, ma ha studiato all’università di Brescia).

Nel nascente Conte-bis, Crimi resta in pole position per un incarico di peso (è l’unico che sulla carta può sperare in un ministero), mentre rimangono da capire le sorti di Cominardi. Ovviamente sarà fuori il leghista Volpi, mentre nel a giocarsi un posto da sottosegretario potrebbero essere soprattutto e .

Resta aperto, infine, il nodo delle presidenze di Commissione (il bresciano Borghesi guida la prima commissione Affari Costituzionali del Senato), dove la non vuole far dimettere i suoi rappresentanti. Ma difficilmente gli assetti attuali – in caso di durata del nuovo esecutivo – potranno restare a lungo quelli attuali.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome