Lago di Garda, turismo in leggero calo, ma è comunque un successo

Dopo aver raggiunto la quota delle 25 milioni di presenze, quest'anno gli albergatori del Benaco si dovranno accontentare. Secondo le prime stime il calo di presenze è stato tra il 5 e il 15 per cento

0
I turisti stranieri sostengono l'economia bresciana
I turisti stranieri sostengono l'economia bresciana

La riapertura di alcune mete internazionali, dopo alcuni attentati terroristici, ha pesato. L’annata che si sta concludendo non è stata certamente delle migliori per il turismo sul lago di Garda.  Dopo aver raggiunto la quota delle 25 milioni di presenze, infatti, quest’anno gli albergatori del Benaco si dovranno accontentare. Secondo le prime stime il calo di presenze è stato tra il 5 e il 15 per cento: un dato che comunque non consente di parlare di crisi vista la forte crescita degli anni precedenti. In questo quadro, poi, spicca il dato di Desenzano, arrivato a 900mila presenze ufficiali nei 3mila posti letto dichiarati. Bene anche Sirmione e Limone, che si contendono la palma di seconda meta lombarda con 1,2 milioni di presenze ciascuno.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome