Luigi Gubitosi alla guida di Telecom Italia

Luigi Gubitosi è stato scelto dal consiglio aziendale di TIM come nuovo amministratore delegato e direttore aziendale del gruppo

0
Luigi Gubitosi, foto da ufficio stampa

Luigi Gubitosi è stato scelto a inizio agosto dal consiglio aziendale di TIM come nuovo amministratore delegato e direttore aziendale del gruppo. La sua scelta, porterà l’azienda italiana verso una nuova era di prospettive future sempre più rosee.

Il suo nome sembra essere il nome sulla bocca di tutti in questo momento. Ai più forse questo nome non dirà granché ed invece sarebbe bene conoscere chi è Luigi Gubitosi. In effetti, tale personaggio negli ultimi tempi potrebbe divenire una figura di punta per l’intera economia italiana. Gubitosi pochi giorni fa è stato appunto nominato direttore generale ed amministratore delegato di Telecom Italia, un colosso nel settore telefonico nazionale ed internazionale. Ecco quindi, tutto ciò che c’è da sapere in merito a Luigi Gubitosi.

Luigi Gubitosi: informazioni sulla vita e sulla sua carriera professionale

Come prima cosa quindi, risulta essere opportuno riuscire a fare una breve biografia del personaggio in questione. Luigi Gubitosi nasce a Napoli, durante l’anno 1961. Si laurea dopo aver raggiunto la maggior età, all’università storica di Napoli Federico II, in Giurisprudenza. Dopo aver terminato il percorso coronato con la magnifica laurea, Luigi Gubitosi continua il suo percorso di studi, recandosi prima a Londra e poi nella città francese di Fontainebleau.

Nel 1986 poi, Luigi Gubitosi riesce ad entrare nel vero e proprio mondo del lavoro, occupando alcune posizioni di rilievo all’interno della Fiat. Il rapporto professionale con Fiat dura per diversi anni, fino al 2005, quando Luigi capisce di voler provare altre esperienze lavorative.

Dopo aver terminato la sua avventura in un’azienda italiana leader del proprio settore, Luigi Gubitosi decide prima di lavorare con l’azienda di telecomunicazioni Wind e poi con la prestigiosa Bank of America. Durante questo periodo, Gubitosi apprende sempre di più in merito alla gestione di grandi gruppi lavorativi, grazie anche al ruolo di Country Manager in Italia per conto della Bank of America. Durante questo periodo, Luigi Gubitosi decide di dedicarsi anche all’insegnamento, tenendo alcuni corsi in diversi istituti italiani, tra i quali spicca l’Università LUISS Guido Carli.

Dopo rapporti e collaborazioni con diversi colossi italiani e mondiali, la svolta per Luigi Gubitosi avviene nell’anno 2012. In quell’anno infatti, l’uomo viene nominato come Direttore Generale della RAI, la più importante emittente televisiva italiana. Mai nessuno prima di lui aveva ricoperto quel ruolo e quindi Gubitosi è di fatto divenuto il primo Direttore Generale nella storia della RAI.

Infine, il 7 Maggio 2018, Luigi Gubitosi entra a far parte del Consiglio d’Amministrazione di Telecom Italia. Pochi giorni fa poi, Gubitosi è stato eletto come nuovo Direttore Generale dell’azienda di telefonia italiana e nuovo Amministratore Delegato. Accettando queste due posizioni di rilievo, Gubitosi sostituisce quindi il precedente manager, vale a dire Amos Genish.

Luigi Gubitosi: personalità e risultati raggiunti

Gubitosi è una persona dedita al lavoro, che si impegna al cento per cento nelle proprie attività. Fa sempre di tutto per riuscire a portare al termine i propri incarichi in modo preciso ma soprattutto nei minori tempi possibili. Inoltre, possiede una personalità organizzativa e dedita all’azione. Non a caso, nell’anno 2006 ha fatto anche parte del comitato organizzativo delle Olimpiadi di Scacchi tenute nella città piemontese di Torino.

Cosa dire invece dei risultati raggiunti in carriera da Luigi Gubitosi? Ebbene, la carriera analizzata in precedenza riuscirebbe a convincere anche i più scettici. Gubitosi ha sempre avuto un ruolo di primo piano in aziende che possiedono un’importanza globale nel mondo del commercio. Questo perché grazie al suo impegno è sempre riuscito a portare benefici e successi incredibili.

Basta pensare che quando lavorava in RAI, durante il suo mandato di Direttore Generale, Gubitosi riuscì a portare con successo la quotazione di Rai Way alla Borsa di Milano.

Ancora, il giorno della sua nomina come amministratore delegato e direttore aziendale per Telecom Italia, le quotazioni dell’azienda hanno subito un netto aumento, riuscendo a chiudere in borsa con un guadagno positivo di circa 3,9%. Sicuramente quindi, nel corso dei prossimi tempi, ci saranno risultati positivi portati da Luigi Gubitosi, che riusciranno a risollevare le sorti di Telecom Italia e TIM.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome