Pallavolo: Millenium combatte due set, ma si arrende a Busto Arsizio

0
Busto Arsizio - Brescia - foto da ufficio stampa
Busto Arsizio - Brescia - foto da ufficio stampa

Nella terza giornata di campionato (ma quarta giocata), la esce a testa alta dal PalaYamamay di Busto Arsizio contro l’Unet E-work per 3-1 ma non conquista punti per la classifica.

Vinto il primo parziale, lotta nel secondo ma nei successivi ma si deve inchinare alle biancorosse bustocche, nelle cui fila risulta determinante l’ingresso di Orro, inizialmente tenuta a riposo in via precauzionale. Eppure stava ben sfruttando le assenze dei due liberi locali Leonardi e Wang Simin, che hanno portato Lavarini a schierare Gennari con la maglia del libero e Villani in 4, ma dopo la metà del secondo frangente la Valsabbina ha perso smalto.

Mazzola parte con Caracuta opposta a Mingardi, schiacciatrci Rivero e Segura, Veltman e Speech centrali, Parlangeli libero; Lavarini causa alcuni infortuni deve fare a meno di Leonardi e Wang Simin e sposta Gennari nel ruolo di libero, promuovendo Villani titolare in posto 4 insieme a Herbots. Cumino al posto di Orro al palleggio con Lowe a formare la diagonale, Washington e Bonifacio al centrali.

Nel primo set la formazione di casa parte meglio, grazie a Villani che si mette subito in evidenza con una diagonale stretta, 7-5. Mingardi d’astuzia rimette in corsa Millenium, 7-7, e Speech regala il primo allungo a favore delle ospiti, 7-9. Rivero in grande spolvero dalla linea di servizio permette a Brescia di mantenere due punti di vantaggio, 12-14, e di dilatare il gap sino al 16-20. Un attacco di Mingardi in diagonale sigla il 17-21, Busto Arsizio reagisce, 20-22. Caracuta al servizio regala il set point, 23-24, Herbots buca il muro e si va ai vantaggi. Mingardi chiude per 28-30, regalando il primo set a Brescia. Inizio secondo set equilibrato, 7-7. Brescia prova l’allungo con un attacco a filo rete chiuso da Mingardi di pugno. Brescia si porta sul 10-13, Busto impatta 13-13 e si porta in vantaggio, 16-14. La Banca Valsabbina gioca con il freno a mano tirato, permettendo alle padrone di casa di andare sul 21-18. Dentro Biganzoli su Rivero e Mazzoleni su Speech, ma Brescia è poco precisa in attacco, Busto ne approfitta per chiudere, 25-21.

La squadra di casa innesta la marcia alta nel terzo parziale guidata dalle aperture di Orro. Sulla sponda Millenium dentro Bridi per Caracuta e Segura suona la carica, 8-5, Brescia non spinge in attacco, dentro Jones Perry per Rivero, ma i cambi non sortiscono gli effetti sperati. Rientra Caracuta ma è Busto a chiudere 25-18. Quarto set sulla falsa riga del precedente: le biancorosse di Lavarini rompe l’equilibrio sul 10-9, ricostruisce meglio il gioco ed allunga, 17-11, con Herbots. Brescia prova un ultimo colpo di coda ma deve alzare bandiera bianca al 25-16.

La Banca Valsabbina Millenium archivia, dunque, la seconda trasferta consecutiva con una sconfitta, nel prossimo turno ritornerà tra le mura amiche del PalaGeorge di Montichiari dove affronterà la Bosca San Bernardo Cuneo e proverà a cercare punti importanti per muovere la classifica. Appuntamento a giovedì 31 ottobre, fischio d’inizio alle ore 20.30

Unet E-work Busto-Banca Valsabbina Millenium 3-1 (28-30, 25-21, 25-18, 25-16)

Unet E-work Busto: Washington 14, Bartolucci, Bici 2, Herbot s 18, Gennari (L), Cumino, Orro, Leonardi (L), Villani 13, Lowe 20, Bonifacio 6, Cucco, Berti, Bulovic. All.: Lavarini.

Servizi vincenti: 1. Servizi errati: 13. Muri: 8. Attacco: 47%.

Banca Valsabbina Millenium: Jones Perry 1, Rivero 12, Veltman 4, Speech 6, Saccomani, Mingardi 24, Bridi, Biganzoli, Mazzoleni 3, Caracuta 2. Sala (L), Segura 10, Fiocco. All.: Mazzola.

Servizi vincenti: 4. Servizi errati: 8. Muri: 4. Attacco: 34%

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome