Insulta l’arbitro 16enne alla partita del figlio: mamma “allontanata” dallo stadio

0
Scuola calcio, foto d'archivio

E’ una storia emblematica quella che arriva dalla provincia di Piacenza e rilanciata anche da alcuni media nazionali. Secondo quanto si apprende, infatti, una donna – madre di un giovanissimo calciatore in erba – sarebbe stata destinataria di una sorta di “daspo” da parte della società calcistica Corte Calcio, che le avrebbe chiesto di non presentarsi più agli incontri.

Tutto, secondo quanto si apprende, sarebbe stato motivato dal comportamento della donna durante un incontro della categoria Giovanissimi (cioè i ragazzi di 13-14 anni), quando la donna – secondo quanto documenta anche un video diventato virale sui social – avrebbe inveito per un’ora e mezza contro l’arbitro, una ragazza di soli 16 anni, anche con insulti personali e sessisti.

La società, anche per questo episodio, aveva ricevuto una sanzione da 50 euro.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome