Operazione Pettirosso: 130 bracconieri denunciati

0
I carabinieri forestali
I carabinieri forestali

Sono 130 le persone denunciate, 77 i fucili sequestrati, oltre 3800 gli esemplari di uccelli rinvenuti (di cui 840 vivi). I reati contestati ai bracconieri vanno dal furto aggravato di fauna selvatica perché bene indisponibile dello Stato, alla contraffazione di pubblici sigilli, passando per maltrattamento di animali, esercizio della caccia con mezzi non consentiti, porto abusivo di armi.

L’operazione Pettirosso, coordinata dal Reparto Operativo – SOARDA, Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in Danno agli Animali, del Raggruppamento carabinieri forestali, è stata condotta tra Brescia e Mantova.

Una cinquantina di militari ha passato al tappeto i due territori, facendo emergere un’intensa attività illegale basata su richiami elettronici, trappole metalliche, reti e altri strumenti illeciti e capaci di imprimere inutili sofferenze agli animali.

Molti degli animali recuperati, come spesso accade in tali operazioni, appartengono a specie protette. 

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome