EticaFestival, doppio appuntamento con Lella Costa e Federica Molteni

0
Lella Costa, foto ufficio stampa EticaFestival

Doppio appuntamento nel giro di due giorni per ALTRISGUARDI in Valle Sabbia, la rassegna di realizzata in collaborazione con EticaFestival 2019. Venerdì 15 novembre alle ore 20.30  al Teatro Corallo di Villanuova sul Clisi (Viale XXIV Maggio, 4) l’ospite della serata è Lella Costa che, in dialogo con Lucilla Perrini, sarà la protagonista dell’incontro che prende il titolo del suo ultimo libro Ciò che possiamo fare, una pubblicazione che ruota attorno a una figura chiave del ‘900: Edith Stein.

Una donna che nasce ebrea, muore in quanto ebrea, e sarà santificata dalla Chiesa Cattolica. Una donna che divenne l’allieva prediletta di uno dei più grandi filosofi del Novecento, Edmund Husserl; una donna a cui verrà negata la carriera accademica, che si impegna per i diritti delle donne e si farà suora di clausura. È la vita sempre in prima linea di Edith Stein: dalle aule universitarie agli ospedali da campo della Prima guerra mondiale, dalla scelta appassionata della conversione all’orrore di Auschwitz.

Lella Costa, per questa occasione in dialogo con Lucilla Perrini, si confronta con questa figura in un libro che ne ripercorre la parabola umana e si misura con il suo pensiero in un ideale dialogo a distanza tra due donne di buona volontà: diversissime, ma alleate per tutto ciò che conta. Incontro a partecipazione libera e gratuita

Sabato 16 novembre alle ore 20,30 all’Auditorium della Biblioteca Comunale (Piazzetta Bernardino Faino) di Odolo sempre una donna sarà la protagonista di Gino Bartali, l’eroe silenzioso.

Federica Molteni, che ha tratto il monologo dal libro La corsa giusta di Antonio Ferrara (ed. Coccole Books) e affidato la regia a Carmen Pellegrinelli, racconta la storia di un uomo, un campione, che nel 2013 è stato dichiarato «Giusto tra le nazioni» dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell’Olocausto. Una storia che nasce quando Bartali aveva 24 anni e incarnava l’eroismo del ciclismo: voleva vincere il Giro d’Italia e il Tour de France nello stesso anno.

Ma la sua vita sportiva venne piegata ai voleri del Duce, che vedeva in lui l’ambasciatore azzurro del fascismo nel mondo. Bartali però non acconsentì e aderì come staffetta alla rete clandestina organizzata dall’arcivescovo di Firenze Elia Dalla Costa.

È un racconto della fatica dello sport e del coraggio delle azioni silenziose. Una storia che Bartali ha sempre tenuto nascosta, perché “il bene lo si deve fare ma non lo si deve dire, che se lo dici si sciupa”.

Spettacolo inserito in ALTRISGUARDI teatro in Vallesabbia – biglietti: intero €10   ridotto €8

repliche scolastiche

venerdì 22 novembre ore 11  –  Vobarno, Auditorium Istituto Istruzione Superiore G. Perlasca, via Sottostrada – Spettacolo inserito in ALTRISGUARDI Teatro in Vallesabbia

giovedì 28 novembre ore 10  –  Edolo, Teatro San Giovanni Bosco – Spettacolo inserito in EdoloTeatro 2019-2020

mercoledì 22 gennaio ore 9 e ore 11  –  Manerbio, Teatro Politeama piazza Monsignor Bianchi – Spettacolo inserito in XXIV Stagione Teatrale della Bassa Bresciana

INFO [email protected]   –    327.1054158 (da lunedì a venerdì dalle 12,30 alle 13,30)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome