Obbligata al matrimonio per pagare i debiti di droga: i vigili arrestano lo sposo

0
Matrimonio, foto generica da Pixabay

Gli agenti della Polizia locale di Montichiari, nei giorni scorsi, hanno interrotto un matrimonio, mettendo le manette ai polsi dell’aspirante sposo e di due persone a lui vicine prima che l’uomo pronunciasse il fatidico sì che gli sarebbe valso la cittadinanza italiana.

Nelle disponibilità dei tre, infatti, gli agenti hanno trovato oltre un etto di e 3mila euro in contanti. Ma non solo. Il blitz, infatti, è scaturito dalle indagini sulle partecipazioni di nozze, da cui è emerso che lo sposo – clandestino 42enne di origine albanese –  aveva ricattato una tossicodipendente di 30 anni, residente a Montichiari. Obbligandola a sposarlo per saldare il debito di che aveva con lui.

Inoltre, alla vista degli agenti, la vera moglie dell’albanese e il nipote si sono velocemente allontanati cercando di portare a Calcinato: i vigili li hanno seguiti recuperando la droga e arrestandoli. I due uomini si trovano in carcere, mentre per la donna è stato deciso l’obbligo di firma.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome