Una panchina rossa per Cristina Maioli: il no del cdq sarà momentaneo?

0
La panchina rossa dedicata al ricordo di Manuela Bailo in via Vantini, a Brescia
La panchina rossa dedicata al ricordo di Manuela Bailo in via Vantini, a Brescia

Potrebbe essere solo momentaneo il no che il Consiglio di quartiere Crocifissa ha espresso all’intitolazione di una panchina rossa, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne, alla professoressa Cristina Maioli, accoltellata a morte dal marito nei primi di ottobre nella loro abitazione in via Lombroso.

Intanto, però, nell’assemblea di giovedì sera tre consiglieri su cinque hanno votato contro l’iniziativa e quindi al momento non si può procedere, anche se pare che i consiglieri stiano aspettando di confrontarsi con i familiari della vittima.

“La proposta – scrivono i tre consiglieri favorevoli in una nota inviata alla stampa – era successiva al posizionamento di una nuova panchina rossa in via Lombroso, angolo via Pusterla, approvata in consiglio.

Ci consola il fatto che Il Cdq ha solo valore consultivo. Ci appelliamo all’assessore Morelli, in quanto di competenza, ma anche all’assessore Cantoni in quanto responsabile dei Cdq, ma anche alla società civile perché venga portata avanti la causa, se ritenuta valida.”

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome