‘Ndrangheta, 27 indagati a Brescia: hanno favorito il clan Bellocco

0
Palagiustizia di Brescia - Ph Fotolive Filippo Venezia
Palagiustizia di Brescia - Ph Fotolive Filippo Venezia

Sono 27 le persone che la procura distrettuale antimafia di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati nell’ambito di un’inchiesta parallela a quella condotta a Reggio Calabria e che nelle scorse settimane ha portato all’arresto di quaranta persone legate al clan Bellocco, tra i più noti e potenti della ‘Ndrangheta.

Stando a quanto riportano il Giornale di Brescia e l’agenzia Ansa, a finire sotto indagine sono imprenditori, consulenti economici e prestanome attivi nelle province di Brescia e Mantova. Agli indagati si contesta l’aggravante mafiosa “per aver favorito il clan mafioso”.

Dalle indagini sarebbero emersi alcuni rapporti diretti tra gli indagati e i componenti del clan mafioso. Le persone indagate sono accusate di estorsione, recupero crediti con atti di violenza e intimidazione e reati legati al traffico di .

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome