Texilia. Mostra di tessili e ricami | MOSTRAMI UNA MOSTRA/86

0
Texilia. Mostra di tessili e ricami. Foto BsNews.it (Enrica Recalcati)
Enrica Recalcati, opinionista di BsNews.it
La scrittrice , opinionista di BsNews.it

di Enrica Recalcati – LUna nuova associazione si affaccia al panorama artistico e culturale bresciano: Bellearti. Tenuta a battesimo dal regista, drammaturgo, artista americano Bob Wilson, la neonata associazione è presieduta dal gallerista e collezionista bresciano Massimo Minini. Non riguarda strettamente l’ contemporanea, ma un mondo di creatività a cui l’arte è molto vicino.  Ed è proprio Bellearti che mette in mostra al Mo.Ca più di cento pezzi fra tappeti, tessuti, dipinti e arte contemporanea.  Una collezione bresciana, di cui molti pezzi di proprietà Minini, racconta la storia del tessuto e del ricamo nel mondo.  Il tessuto è la testimonianza più diretta e senza filtri di ogni tradizione, ci accoglie alla nascita e ci accompagna nell’aldilà. Il tappeto invece testimone di vittorie imperiali, di monaci oranti, di contadini con bisacce. Orna le tende dei nomadi, i palazzi degli emiri, i vestiti dei guerrieri. Il tessuto è bandiera, lenzuolo di nozze, sudario. Un percorso espositivo che si dipana dai pannelli giapponesi, cinesi, sardi e africani ai preziosi tessuti orientali e indiani; per finire coi tappeti cerimoniali tibetani.  Filati e ricami raccontano attraverso le sete, il cotone e il velluto antiche storie dimenticate e affascinanti tradizioni.  Popoli, luoghi, cerimonie e culture danno presenza di sé, ottenendo un effetto emozionante dal punto di vista interculturale.  Non solo tessile: completano l’esposizione i tappeti in fibra di cocco realizzati da Antonio Riello, una tela astratta dello statunitense Osamu Kobayashi, la scultura in lana policroma di Shelia Hicks e il seicentesco ritratto di nobildonna di Francesco Paglia. È il primo progetto, questa mostra, frutto di collaborazione duratura con il Comune di Brescia e la Fondazione Brescia Musei. Sono in corso sopralluoghi da parte di artisti internazionali per conoscere e lavorare in sinergia con la nostra città.  L’intento del presidente Minini è poter occupare e riaprire al pubblico la Crocera di San Luca di via Cavallotti, senza troppi oneri economici, in vista della candidatura di Brescia Capitale della cultura nel 2022. Una mostra dunque per far conoscere l’associazione, un pretesto, i tessuti, che affascina il visitatore. Nelle quattro sale a piano terra, dove la mostra è allestita, si possono ammirare filati rarissimi. Come ad esempio il pannello giapponese del XX secolo, realizzato con tecnica a ricamo con filati di seta e filati metallici su carta, passamaneria metallica su anima di seta; oppure  gli antichi frammenti di tessuti copti databili tra il IV-IX secolo,  una tovaglia composta da due teli ricamati con tecnica “à point serré” di probabile provenienza mediterranea e un ricamo in lana su tela di cotone decorata a motivi floreali e geometrici, bordato con passamaneria tessuta in cotone e lane, opere a cavallo tra  XIX e XX secolo.

LA SCHEDA

Texilia. Mostra di tessili e ricami.

Mo.Ca

Via Moretto 78 Brescia (piano terra)

dal 3 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

da martedì a domenica dalle ore 15 alle 19

ingresso libero.

LEGGI LE PUNTATE PRECEDENTI

Tutte le puntate della rubrica MOSTRAMI UNA MOSTRA di Enrica Recalcati

GUARDA LA FOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome